Alimentazione sana

Alimentazione sana in caso di diabete: sansan dà una mano

L’Associazione Svizzera per il Diabete consiglia e sostiene i diabetici a convivere meglio con la loro malattia. Gli assicurati del gruppo Helsana ricevono le offerte a condizioni speciali.


Nelle 20 associazioni regionali per il diabete sparse per tutta la Svizzera, le persone interessate hanno la possibilità di farsi consigliare sull’argomento da consulenti in materia di diabete e nutrizionali (trovate gli indirizzi su www.associazionedeldiabete.ch).
Potete richiedere a sansan il rimborso dell’importo per la consulenza presentando una prescrizione medica. Diventate membri di una delle associazioni regionali dell’Associazione svizzera per il Diabete (ASD). Potete così frequentare i corsi e le relazioni sul tema diabete e ricevete gratuitamente la rivista “d‑journal”. Se diventate membri dell’associazione, in qualità di clienti sansan non dovete pagare il contributo annuo per il primo anno. L’offerta è valida fino al 30 giugno 2013. Oppure ordinate gratuitamente l’opuscolo “Alimentazione sana” sul sito dell’ASD. Siete interessati? Allora visitate l’ASD in Internet (con area login separato per gli assicurati del gruppo Helsana; nome utente: helsana, password: aktion2012), inviate semplicemente un’e‑mail a helsanaberatung {at} diabetesgesellschaf.ch oppure telefonate allo 056 200 17 90.

Mangiare secondo il principio della piramide
Tanto elementare all’apparenza, quanto sofisticata all’interno: la piramide. Questo vale anche per l’alimentazione.
Non è facile per i consumatori: la gamma di generi alimentari è vastissima. Come orientarsi? Prendete come esempio la piramide. Come nel caso dell’edificio, anche nella piramide alimentare esistono vari “piani” che salendo diventano sempre più piccoli. In altre parole, più un alimento si trova in alto meno dovremmo mangiarne al giorno.

Il pianterreno: bibite ‑ in grandi quantità durante tutta la giornata
Bevete da 1 a 2 litri di liquidi al giorno, preferendo le bibite non zuccherate come l’acqua del rubinetto, l’acqua minerale, le tisane alla frutta o alle erbe. Bevete con moderazione bevande contenenti caffeina (caffè, te nero o verde).

Il primo piano: verdura e frutta ‑ 5 porzioni al giorno di svariati colori
Mangiate tre porzioni di verdure al giorno, di cui almeno una cruda (1 porzione ca. 120 g). Inoltre assumente al giorno due porzioni di frutta (1 porzione Ca. 120 g = 1 manciata). Una porzione di frutta o di verdura al giorno può essere sostituita da 2 dl di succo di frutta o di verdura non zuccherato.

Il secondo piano: prodotti integrati, legumi, cereali e patate
Mangiate glucidi ad ogni pasto principale (vale a dire tre porzioni al giorno).
Una porzione corrisponde a 75-125 g di pane o 60-100 g di legumi (peso lordo), ad es. lenticchie e ceci. Altri glucidi sono patate (180‑300 g) oppure fiocchi, pasta, mais, riso e altri cereali (45 g, peso lordo). Due di queste tre porzioni dovrebbero contenere prodotti integrali.

Il terzo piano: latte, latticini, carne, pesce e uova
Mangiate al giorno, in alternanza, una porzione di carne, di pesce, di uova, di formaggio o di altri alimenti proteici come il tofu o il quorn (1 porzione = 100-120 g di carne/pesce oppure 2-3 uova o 200 g di formaggio fresco/cottage o 60 g di formaggio a pasta dura o 100-120 g di tofu/ quorn).
Assumete inoltre tre porzioni di latte o di latticini al giorno, preferendo i prodotti magri (1 porzione 2 dl di latte o 150-180 g di yogurt o 200 g di formaggio fresco/cottage 0 30-60 g di formaggio).

Il quarto piano: oli, materie grasse e frutta oleaginosa
Utilizzate da 2 a 3 cucchiaini da te (10-15 g) al giorno di olio vegetale di alto valore nutritivo, come l’olio di colza o di oliva per le preparazioni fredde (ad es. salse per l’insalata). Per stufare o arrostire è consigliabile impiegare da 2 a 3 cucchiaini da tè (10-15 g) al giorno di oh vegetali, ad es. olio d’oliva. Se lo desiderate, potete utilizzare 2 cucchiaini da te (10 g) al giorno di burro o di margarina a base di olio ad alto valore nutrizionale da spalmare. Si consiglia inoltre di assumere una porzione di frutta oleaginosa al giorno (20‑30 g di mandorle, noci, nocciole, ecc.).

La punta: dolci, spuntini salati e bibite ricche in energia
Assumete con moderazione i dolci, le patatine o i biscotti salati cosi come le bibite zuccherate (ad es. soda, tè freddo, energy drinks). Questo vale anche per le bevande alcoliche, le quali vanno consumate preferibilmente durante i pasti. Utilizzate un sale arricchito di iodio e fluoro e salate le pietanze con parsimonia.

Cucinare con Helsi
Helsi, la mascotte di Helsana, si impegna molto intensamente per un’alimentazione sana dei bambini. Perché è consapevole del fatto che questa incomincia già dai primi giorni di vita.

I bambini che si scatenano e si muovono con gioia sono sani. E chi è attivo e si muove molto ha anche bisogno di molta energia: sotto forma di un’alimentazione sana. In questo contesto soprattutto i genitori fungono da esempio importante. Siate consapevoli che le vostre preferenze e avversioni coniano in maniera considerevole i gusti del vostro bambino, e questo già dai primi anni d’infanzia. Le avversioni inoltre vengono riprese in maniera più rapida e conseguente rispetto alle preferenze. Assaggiate dunque un po’ di tutto anche voi e non fatevene accorgere se qualcosa non vi piace.
Ma ai bambini il mangiare piace ancora di più se sono loro stessi a poterlo preparare. Se poi è così divertente come con il castoro Helsi, ancora meglio.
Fantastica è tra l’altro anche l’apparizione di Helsi nel suo gioco sull’alimentazione, dove mostra il suo lato attivo: in maniera ludica e al contempo interessante Helsi sensibilizza i bambini sul tema dell’alimentazione.
Visitate il sito game.helsi.ch Oppure scaricate il gioco e scopritelo insieme ai vostri bambini.

Torna sù