La salute dei vostri occhi

A partire da questo numero, il nostro Giornale ATD inizia una serie di pubblicazioni relative alla “Salute dei vostri occhi” curata dal dr. Franco Ziliotti, medico specialista FMH in oftamologia e oftalmochirurgia.
Egli opera nel Cantone Ticino ed a Mendrisio dirige il Centro Laser e di retina medica.
La Redazione

n. 1 TAC della Retina: Indicazioni ed utilità
Dr. Franco Ziliotti

La Retina
La Retina è un sottile tessuto di tipo neurosensoriale sensibile alla luce grazie alla presenza di speciali cellule chiamate fotorecettori.

Si tratta di un tessuto estremamente complesso e fondamentale per consentire una buona visione distinta.

Purtroppo questo tessuto è spesso colpito da malattie, prevalentemente degenerazioni, che possono causare gravi deficit visivi in uno od entrambi gli occhi.

Data l’importanza della retina e le conseguenze, talvolta molto serie, delle malattie che la colpiscono, sono state sviluppate negli ultimi anni alcune tecniche di esame che consentono una diagnosi più precoce e precisa.

L’esame OCT (tomografia ottica coerente) rappresenta sicuramente una delle invenzioni più utili.

La Diagnostica Retinica
Si basa essenzialmente sulla presenza di sintomi evocatori quali deformazioni delle immagini, comparsa di scotomi (difetti del campo visivo) e di segni oftalmoscopici apprezzati con il microscopio da parte del medico oculista durante l’esame del fondo oculare.

In tali casi si effettua un esame angiografico che permette di evidenziare, mediante la somministrazione di mezzi di contrasto, il sistema circolatorio corioretinico e di documentare, in modo preciso e riproducibile nel tempo, il tipo ed il grado delle principali affezioni retiniche.

L’esame OCT (TAC retinica) aggiunge preziose informazioni e permette di studiare gli strati retinici profondi effettuando precise misurazioni.

La Tac della retina è oggi possibile grazie ad un apparecchio sofisticato in grado di documentare i vari strati della retina con una risoluzione molto elevata (0.008mm): si utilizza un raggio laser (innocuo) che riconosce gli strati di cui è composta la retina.Il sistema di tomografia laser della retina Stratus OCT-III di ultima generazione permette una diagnosi più accurata, di tipo non invasivo, delle principali patologie degenerative della retina. Si tratta di uno dei primi apparecchi di nuova generazione in Svizzera.

Indicazioni:

  • Retinopatia diabetica
  • Degenerazione maculare senile
  • Maculopatie giovanili e presenili
  • Fibroplasia epiretinica
  • Pucker maculare
  • Fori maculari
    (diagnosi precoce preclinica)

Controindicazioni: nessuna
Esecuzione: semplice ed indolore.
Richiede la dilatazione pupillare
Costi: Alcune casse malati rimborsano la prestazione se l’esame precede un intervento sulla retina. Nella realtà  l’utilità dell’esame è soprattutto negli stradi precoci delle degenerazioni retiniche per poter decidere il miglior trattamento prima che la situazione peggiori e diventi irreversibile, come illustrato nel caso che segue.

Il Foro Maculare
Si tratta di una delle lesioni retiniche più gravi.
Causa la perdita della visione centrale: il paziente rischia di perdere la capacità di lettura se non si interviene precocemente.

Occhio sinistro affetto da foro maculare completo (fotografia digitale del fondo oculare)

Immagine OCT che evidenzia la sezione della retina e la perdita completa di tessuto in corrispondenza del foro. Il paziente non può più leggere ed il danno è purtroppo irreversibile.

L’occhio destro dello stesso paziente è apparentemente normale e la vista non è disturbata.

L’esame OCT evidenzia invece una ciste intraretinica; si tratta di una situazione pericolosa che può trasformarsi in un foro retinico completo (come avvenuto nell’altro occhio).

In questo caso è stato possibile intervenire chirurgicamente ed evitare il peggio. L’intervento è riuscito ed il paziente ha mantenuto la propria capacità visiva nell’occhio destro.

L’esame OCT rappresenta per il chirurgo un insostituibile elemento diagnostico in fase pre e post-operatoria.

Per ulteriori informazioni, potete consultare: www.viamichelin.ch
oppure potete rivolgervi a:
Dr. Med. Franco ZILIOTTI, spec. Oftalmologia ed oftalmochirurgia
Via Lavizzari 4, Piazzale alla Valle
6850 Mendrisio
Tel +41 91 630 05 50
info {at} ziliotti.ch

Torna sù

La salute dei vostri occhi

A partire da questo numero, il nostro Giornale ATD inizia una serie di pubblicazioni relative alla “Salute dei vostri occhi” curata dal dr. Franco Ziliotti, medico specialista FMH in oftamologia e oftalmochirurgia.
Egli opera nel Cantone Ticino ed a Mendrisio dirige il Centro Laser e di retina medica.
La Redazione

n. 1 TAC della Retina: Indicazioni ed utilità
Dr. Franco Ziliotti

La Retina
La Retina è un sottile tessuto di tipo neurosensoriale sensibile alla luce grazie alla presenza di speciali cellule chiamate fotorecettori.

Si tratta di un tessuto estremamente complesso e fondamentale per consentire una buona visione distinta.

Purtroppo questo tessuto è spesso colpito da malattie, prevalentemente degenerazioni, che possono causare gravi deficit visivi in uno od entrambi gli occhi.

Data l’importanza della retina e le conseguenze, talvolta molto serie, delle malattie che la colpiscono, sono state sviluppate negli ultimi anni alcune tecniche di esame che consentono una diagnosi più precoce e precisa.

L’esame OCT (tomografia ottica coerente) rappresenta sicuramente una delle invenzioni più utili.

La Diagnostica Retinica
Si basa essenzialmente sulla presenza di sintomi evocatori quali deformazioni delle immagini, comparsa di scotomi (difetti del campo visivo) e di segni oftalmoscopici apprezzati con il microscopio da parte del medico oculista durante l’esame del fondo oculare.

In tali casi si effettua un esame angiografico che permette di evidenziare, mediante la somministrazione di mezzi di contrasto, il sistema circolatorio corioretinico e di documentare, in modo preciso e riproducibile nel tempo, il tipo ed il grado delle principali affezioni retiniche.

L’esame OCT (TAC retinica) aggiunge preziose informazioni e permette di studiare gli strati retinici profondi effettuando precise misurazioni.

La Tac della retina è oggi possibile grazie ad un apparecchio sofisticato in grado di documentare i vari strati della retina con una risoluzione molto elevata (0.008mm): si utilizza un raggio laser (innocuo) che riconosce gli strati di cui è composta la retina.Il sistema di tomografia laser della retina Stratus OCT-III di ultima generazione permette una diagnosi più accurata, di tipo non invasivo, delle principali patologie degenerative della retina. Si tratta di uno dei primi apparecchi di nuova generazione in Svizzera.

Indicazioni:

  • Retinopatia diabetica
  • Degenerazione maculare senile
  • Maculopatie giovanili e presenili
  • Fibroplasia epiretinica
  • Pucker maculare
  • Fori maculari
    (diagnosi precoce preclinica)

Controindicazioni: nessuna
Esecuzione: semplice ed indolore.
Richiede la dilatazione pupillare
Costi: Alcune casse malati rimborsano la prestazione se l’esame precede un intervento sulla retina. Nella realtà  l’utilità dell’esame è soprattutto negli stradi precoci delle degenerazioni retiniche per poter decidere il miglior trattamento prima che la situazione peggiori e diventi irreversibile, come illustrato nel caso che segue.

Il Foro Maculare
Si tratta di una delle lesioni retiniche più gravi.
Causa la perdita della visione centrale: il paziente rischia di perdere la capacità di lettura se non si interviene precocemente.

Occhio sinistro affetto da foro maculare completo (fotografia digitale del fondo oculare)

Immagine OCT che evidenzia la sezione della retina e la perdita completa di tessuto in corrispondenza del foro. Il paziente non può più leggere ed il danno è purtroppo irreversibile.

L’occhio destro dello stesso paziente è apparentemente normale e la vista non è disturbata.

L’esame OCT evidenzia invece una ciste intraretinica; si tratta di una situazione pericolosa che può trasformarsi in un foro retinico completo (come avvenuto nell’altro occhio).

In questo caso è stato possibile intervenire chirurgicamente ed evitare il peggio. L’intervento è riuscito ed il paziente ha mantenuto la propria capacità visiva nell’occhio destro.

L’esame OCT rappresenta per il chirurgo un insostituibile elemento diagnostico in fase pre e post-operatoria.

Per ulteriori informazioni, potete consultare: www.viamichelin.ch
oppure potete rivolgervi a:
Dr. Med. Franco ZILIOTTI, spec. Oftalmologia ed oftalmochirurgia
Via Lavizzari 4, Piazzale alla Valle
6850 Mendrisio
Tel +41 91 630 05 50
info {at} ziliotti.ch

Torna sù